Product Specification

  • Processore: Apple M2 (8 core)
  • Grafica: GPU integrata a 10 core
  • RAM: 16 GB LPDDR5 unificata
  • Schermo: display Retina da 13,3 pollici, 2560 x 1600 (retroilluminato a LED, IPS, luminosità 500 nits, ampia gamma di colori P3)
  • Memoria: SSD da 1 TB
  • Porte: 2x Thunderbolt 3 (USB-C), jack per cuffie da 3,5 mm
  • Peso: 3,0 libbre (1,4 kg)
  • Dimensioni: 11,97 x 8,36 x 0,61 pollici (30,41 x 21,24 x 1,56 cm; L x P x A)

Pros

  • Il chip M2 è un esecutore brillante
  • Eccellente durata della batteria
  • Funzionamento quasi silenzioso
  • Può anche giocare

Cons

  • Nessun nuovo design
  • Ancora solo due porte Thunderbolt
  • Webcam 720p
Get in Now!

Recensione del MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022): Design

  • Stesso design del modello precedente
  • Touch Bar continua a vivere!

Mentre gli aggiornamenti all’interno del MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) sono i benvenuti - ed entusiasmanti - all’esterno è una storia diversa. In sostanza, non ci sono state modifiche al design, quindi il modello di quest’anno sembra identico a due anni fa. Questo potrebbe piacere a chiunque ami il design attuale, ma rende il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) un po' strano, considerando che MacBook Air, iMac da 24 pollici e MacBook Pro da 16 pollici sono stati tutti riprogettati.

Quindi, la mancanza di qualsiasi cambiamento nel design generale crea un po' di confusione. Ciò significa che il MacBook Pro da 13 pollici mantiene la webcam FaceTime da 720p dei modelli precedenti, mentre quasi tutti gli altri MacBook ora hanno una webcam da 1080p, incluso il MacBook Air (M2, 2022).

La vecchia webcam significa che non c’è alcuna tacca che distrae lo schermo (qualcosa che alcune persone hanno trovato fastidioso sui MacBook Pro dell’anno scorso, anche se non siamo mai stati disturbati da loro).

Ciò significa che anche il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) ha le vecchie cornici spesse che circondano lo schermo, facendolo sembrare un po' datato. Nel frattempo, il MacBook Air riprogettato ottiene cornici più sottili, rendendolo un dispositivo più moderno e consentendo ad Apple di adattarsi a uno schermo più grande senza aumentare le dimensioni complessive del laptop.

Recensione del MacBook Pro M2

Mentre il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) e il MacBook Air (M2, 2022) sono apparentemente laptop da 13 pollici, il MacBook Air ora ha uno schermo più grande del MacBook Pro, a 13,6 pollici. contro 13,3 pollici. Ora ci troviamo in una strana situazione in cui il MacBook Air offre uno schermo migliore rispetto al MacBook Pro da 13 pollici (con una webcam e microfoni migliori), pur costando meno.

Lo stesso design significa che il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) è ancora dotato della Touch Bar divisoria, che è uno schermo sottile sopra la tastiera che mostra i pulsanti contestuali.

È un’inclusione un po' a sorpresa, dal momento che la maggior parte delle persone si aspettava che Apple lo uccidesse. Non era universalmente amato dalle persone e un numero crescente di app di terze parti ha abbandonato il suo supporto. Con ogni altra linea di MacBook che ora ha abbandonato la Touch Bar, sarà una funzionalità ancora più di nicchia.

Recensione del MacBook Pro M2 da 13 pollici, 2022

Naturalmente, c’è ancora molto da amare nel design del MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022). È costruito in modo solido, lo schermo rimane eccellente e il pulsante Touch ID ti consente di accedere rapidamente e facilmente a macOS utilizzando la tua impronta digitale. Il talento e la qualità costruttiva di Apple sono ancora evidenti qui, ed è ancora uno dei laptop aziendali più sottili e leggeri sul mercato, anche se ciò significa che sono rimaste solo due porte Thunderbolt per gli ingressi, il che è basso per un laptop rivolto ai professionisti.

Allora cosa sta succedendo qui? Mentre Apple potrebbe non aver visto alcun motivo per cambiare il design del MacBook Pro da 13 pollici, potrebbero esserci altri fattori in gioco qui. Essere in grado di inserire nuovo hardware nel corpo esistente significa che Apple non deve inventare nuove parti, che potrebbero finire per essere costose, quindi forse è per questo che il prezzo è rimasto lo stesso, così che il MacBook Air riprogettato ora è solo un un po' più costoso.

Questo potrebbe anche essere il motivo per cui il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) è stato rilasciato prima del nuovo MacBook Air, che ha ancora una vaga data di rilascio di luglio 2022.

Se la mancanza di una riprogettazione significa che Apple ha evitato di aumentare il prezzo ed è stata in grado di metterlo nelle mani delle persone più rapidamente, allora alcune persone potrebbero scoprire che è un prezzo che vale la pena avere. ‘essere pagato.

Recensione del MacBook Pro (M2, 2022) da 13 pollici: prestazioni

  • Discreto miglioramento rispetto a M1
  • Funzionamento praticamente silenzioso

Il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) è il primo dispositivo dotato del nuovissimo chip M2 di Apple. Mentre la società è stata attenta a sottolineare che i chip M1 Pro e M1 Max avranno ancora un vantaggio in termini di prestazioni, principalmente grazie ai loro core extra, l’M2 è un discreto passo avanti rispetto all’M1 standard.

Il chip M2 è dotato di un processore a 8 core con quattro core di efficienza e quattro core di prestazioni. La GPU dell’M2 è un design a 10 core, due in più rispetto alla GPU dell’Apple M1 che alimenta l’Apple MacBook Pro da 13 pollici (2020) e più del chip M2 nel modello base del nuovo MacBook Air.

Viene inoltre fornito con un Neural Engine a 16 core che secondo Apple è il 40% più veloce del Neural Engine di Apple M1, un aumento di 20 milioni di transistor e supporto per un massimo di 24 GB di memoria. unificato, rispetto ai 16 GB massimi supportati dall’M1. .

I dati iniziali (certamente vaghi) forniti da Apple suggerivano un aumento complessivo delle prestazioni del 40% rispetto all’M1, ma ora che abbiamo un dispositivo M2 nelle nostre mani, queste promesse sono vere?

Nei nostri test, l’M2 si è comportato meglio nei test CPU single-core e multi-core, fornendo un notevole miglioramento quando si tratta di multitasking, con varie app aperte contemporaneamente.

Ha anche ottenuto circa il doppio del Surface Laptop 4 con il processore Intel Core i7-1185G7 di fascia alta e ancora relativamente nuovo.

Abbiamo notato che il passaggio di Apple da Intel ai propri chip M1 è stata una mossa saggia, e con l’M2 sembra che stia continuando, con il nuovo chip che offre prestazioni brillanti rispetto ai laptop Intel di circa lo stesso prezzo.

Tuttavia, i benchmark raccontano solo una parte della storia, ma la buona notizia è che nel nostro uso quotidiano del MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022), il laptop si è comportato in modo brillante. macOS Monterey (macOS Ventura arriverà più tardi e MacBook Pro riceverà un aggiornamento gratuito) è stato veloce e reattivo e le varie app che abbiamo testato, tra cui Safari, Chrome, Final Cut Pro e GarageBand, si sono caricate rapidamente e hanno funzionato bene, anche quando avevamo alcune app in esecuzione contemporaneamente.

Quando è stato lanciato l’M1, Apple ha offerto uno strumento eccellente, Rosetta 2, che ha consentito alle applicazioni progettate per l’hardware Intel di funzionare sul nuovo chip Apple. Ha fatto un ottimo lavoro assicurando che le tue app Mac precedenti potessero funzionare su Mac più recenti. Da allora, un numero crescente di applicazioni ora viene eseguito in modo nativo sull’hardware M1 e M2, consentendo un’esperienza molto più fluida.

Le capacità di elaborazione video del nuovo MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) rimangono impressionanti, poiché gestisce facilmente più flussi video 8K contemporaneamente. Anche il modello precedente era abile in questo e, a meno che tu non stia eseguendo carichi di lavoro molto intensi, potresti non vedere un’enorme differenza se esegui l’aggiornamento dal modello M1.

Cioè, a meno che tu non scelga 24 GB di memoria unificata. L’M1 ha raggiunto il massimo di 16 GB e quella spinta dovrebbe darti un’esperienza multitasking molto migliore. Poiché è una memoria unificata, non solo può essere utilizzata come memoria di sistema, ma può anche essere utilizzata dalla GPU, il che significa che sarà in grado di lavorare con progetti grafici molto più intensi e complessi. . Anche se non rivaleggia con il MacBook Pro M1 Max o M1 Pro della fine dell’anno scorso, dovrebbe fornire un buon trampolino di lancio, dato il prezzo più conveniente del MacBook Pro da 13 pollici.

L’M2 ha anche una maggiore larghezza di banda della memoria che ora è di 100 GB/s (rispetto a 68 GB/s), quindi anche se ottieni una versione da 8 GB o 16 GB avrà una memoria più veloce rispetto alla stessa quantità con un sistema M1.

Questa memoria extra dovrebbe anche aiutare con i giochi. Di solito non ti aspetteresti che un MacBook faccia molti giochi, ma Apple sta spingendo le capacità di gioco del processore M2, menzionando sul palco durante il suo keynote del WWDC 2022 che grazie ai chip Metal API M1 e M2, insieme a un nuovo funzione di ridimensionamento nota come MetalFX, in particolare i MacBook M2 saranno macchine da gioco formidabili.

Mentre i grandi giochi che supportano queste funzionalità, come No Man’s Sky e Resident Evil Village, arriveranno solo più tardi, c’è ancora un numero crescente di giochi che funzionano su macOS. Tuttavia, abbiamo provato alcuni giochi su di esso. Shadow of the Tomb Raider rimane un titolo graficamente impressionante, ma alle impostazioni più alte il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) gestisce una media di 29 fps (fotogrammi al secondo). Questo è perfettamente giocabile e offre un livello di prestazioni simile (ma una grafica migliore) alle console Xbox One e PS4 di ultima generazione.

Tuttavia, per i giocatori PC abituati a prestazioni a 60 fps, o più, tali prestazioni non saranno troppo impressionanti. Tieni presente, tuttavia, che il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) utilizza la grafica integrata, piuttosto che una scheda grafica dedicata come fanno alcuni laptop da gioco molto più costosi. A questo proposito, le prestazioni sono abbastanza buone.

Abbassando le impostazioni si ottiene una media di 46 fps molto più solida, rendendo il gioco più fluido e reattivo, e anche se le impostazioni grafiche erano sulle impostazioni più basse, sembrava comunque buono.

Abbiamo anche giocato a Tunic, un bellissimo gioco isometrico fortemente ispirato ai giochi Zelda di Nintendo per SNES, che ha giocato brillantemente sul MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022). Sono questi giochi indie più stilizzati, piuttosto che i giochi AAA di successo, che sembrano funzionare meglio sul nuovo MacBook Pro. Presto daremo un’occhiata più da vicino alle prestazioni di gioco del MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022).

Il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) che ci è stato chiesto di recensire era dotato di 16 GB di memoria, quindi non abbiamo potuto testare l’impatto di 24 GB, ma dovrebbe essere evidente per progetti intensivi. Per la maggior parte delle persone, 16 GB dovrebbero essere sufficienti, mentre la configurazione da 8 GB sembra un po’ troppo piccola al giorno d’oggi. I MacBook rimangono impossibili per un utente di aggiornare i componenti stessi, quindi sei bloccato con qualsiasi configurazione acquisti. Con questo in mente, ti consigliamo di utilizzare quanta più memoria (e spazio di archiviazione) puoi permetterti.

Recensione del MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022): durata della batteria

  • Durata della batteria molto lunga
  • Ricarica leggermente più veloce

Il chip M1 era straordinariamente efficiente quando si trattava di alimentazione, il che ha consentito alla nuova generazione di MacBook alimentati da esso di offrire prestazioni eccellenti, offrendo al contempo una durata della batteria incredibilmente lunga che ha superato molti concorrenti basati su Windows.

Quindi, quando è stato annunciato l’M2, insieme al nuovo MacBook Pro da 13 pollici, Apple ha voluto sottolineare che era ancora più efficiente, offrendo ciò che secondo Apple è un aumento del 18% delle prestazioni della CPU consumando la stessa quantità di energia. .

Nel nostro test di durata della batteria, che prevede il looping di video a 1080p fino all’esaurimento della batteria, il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) è durato ben 15 ore e 31 minuti. , quasi due ore in più rispetto al MacBook Pro M1 da 13 pollici nello stesso test.

Per fare un confronto, l’ultimo MacBook Pro dotato di un processore Intel, il MacBook Pro (13 pollici, 2020), ha ottenuto solo otto ore e 31 minuti nello stesso test, sottolineando quanto sia buono l’M2. Bene.

Apple ha anche aumentato leggermente l’alimentatore, offrendo ora da 67 W a 61 W, il che significa che la batteria si carica leggermente più velocemente. Tuttavia, non c’è un caricabatterie MagSafe, come il nuovo MacBook Air o i MacBook Pro dell’anno scorso, un altro sacrificio perché il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) mantiene il vecchio design.

Dovresti acquistare il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022)?

Compralo se vuoi

Vuoi una batteria che duri tutto il giorno

La durata della batteria del nuovo MacBook Pro da 13 pollici è eccellente e dovrebbe durare facilmente un’intera giornata lavorativa, a seconda delle attività che stai eseguendo.

Vuoi il nuovo chip M2

Il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) è il primo dispositivo a presentare il nuovo chip M2 di Apple, quindi se non vedi l’ora di provarlo, questo è il laptop da acquistare.

Stai ancora utilizzando la Touch Bar

Questo modello mantiene la Touch Bar, quindi se usi molto quella funzione e ne deplori la perdita su altri MacBook, sarai felice di vederlo qui.

Non comprarlo se vuoi

Vuoi un nuovo design

A differenza della maggior parte degli altri Mac e MacBook di Apple, il MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) non ha ricevuto un nuovo design.

Alla ricerca di una webcam 1080p

Poiché non c’è riprogettazione, ciò significa che anche al MacBook Pro da 13 pollici (M2, 2022) manca la nuova webcam 1080p e si attiene ai 720p sempre più obsoleti dei modelli precedenti.

Vuoi un laptop da gioco

Ci sono segnali promettenti che i giochi su un MacBook miglioreranno presto, ma per ora, se stai cercando un laptop da gioco, dovresti cercare altrove.