Product Specification

  • Dimensioni: 6,4 x 2,4 x 0,5 pollici (dongle); 4,8 x 1,5 x 0,7 pollici (telecomando)
  • Numero di canali: 5.000+
  • Porte: HDMI, USB-C
  • Risoluzione video massima: 4K/60 fps
  • Formati HDR supportati: HDR10, HDR10+, Dolby Vision
  • Formati audio supportati: Dolby Digital, Dolby Digital Plus e Dolby Atmos

Pros

  • 4K HDR con Dolby Vision
  • Assistente Google integrato
  • Viene fornito con un telecomando
  • Buona selezione di app

Cons

  • Non può essere alimentato da tutti i televisori
Get in Now!

Design

  • Design ovale simile al Chromecast originale
  • Viene fornito con un telecomando!
  • Può essere alimentato da alcuni televisori o dal muro

Negli ultimi tre anni Google ha mantenuto la forma di un disco da hockey per i suoi dispositivi Chromecast, e lo ha fatto di nuovo per Chromecast con Google TV. L’ultimo design è leggermente più allungato rispetto a prima, ma nel complesso è abbastanza simile ai suoi predecessori.

Ancora una volta collegherai il Chromecast alla tua TV tramite un cavo HDMI collegato (che, per fortuna, utilizza le ultime specifiche, HDMI 2.1) e assorbirai energia da una presa a muro o tramite una porta USB sulla tua TV… se sei fortunato .

Chromecast con Google TV

Abbiamo effettivamente collegato il Chromecast al retro di una nuova TV Vizio serie V e siamo stati informati che non poteva assorbire abbastanza energia dalla porta USB del set. Questo potrebbe essere frustrante per chiunque non abbia molte prese di corrente libere rimanenti nelle vicinanze del proprio centro di intrattenimento, ma la maggior parte delle persone non si preoccuperà di collegare il Chromecast al muro.

A differenza di Chromecast Ultra, sul Chromecast con Google TV non è presente un jack Ethernet, il che significa che funzionerà solo tramite Wi-Fi. Secondo Google sarai in grado di acquistare un adattatore da USB-C a Ethernet per Chromecast con Google TV, ma uno non è incluso nella confezione.

Una nota più positiva, questo Chromecast nuovo e migliorato è dotato di un telecomando Bluetooth/IR. Lo zapper di plastica è un po' fragile, ma viene fornito completamente fornito con una tastiera circolare, un bilanciere del volume sul lato e otto pulsanti frontali. Se la tua TV supporta HDMI-CEC, puoi controllare il volume della TV con il telecomando Chromecast e persino spegnere sia la TV che Chromecast quando hai finito di guardare.

Poiché questo è il primo prodotto Google TV rinnovato, ovviamente ha un pulsante dell’Assistente Google sul telecomando che puoi utilizzare per evocare l’omonimo assistente virtuale, di cui parleremo di più nella prossima sezione.

Caratteristiche

  • Avrai bisogno di un account Google per usarlo
  • La trasmissione funziona con telefoni iOS e Android

Come ti aspetteresti da un prodotto con “Google TV” nel nome, il nuovo Chromecast si rivolge davvero al pubblico Android là fuori: utilizzerai il tuo account Google come login per il dispositivo e avrai quindi accesso all’Assistente Google, a YouTube/YouTube TV (se hai un account), al Play Store, a Google Foto e ai dispositivi Nest se li hai.

È interessante notare che questo non è il primo dispositivo basato su Android TV a incorporare Google Assistant – i televisori Sony lo usano da anni ed è persino utilizzato dal nuovo Nvidia Shield – ma qui si sente come a casa. Per chi è preoccupato per la privacy, l’Assistente Google si accende solo quando viene premuto il pulsante sul telecomando e puoi disabilitare completamente il servizio quando accedi con il tuo account Google all’avvio.

Toccando il tuo account Google popolerà anche la schermata principale dell’interfaccia utente del Chromecast con contenuti pertinenti e consigliati. Se hai familiarità con Android TV, ti sembrerà tutto super familiare, ma per chi non lo sapesse è un vero buffet di contenuti compilati da fonti diverse. Ad esempio, nella nostra schermata iniziale abbiamo Captain America: The First Avenger (molto probabilmente perché abbiamo ordinato i film Marvel) e Parks and Recreation, tra le altre commedie e film di fantascienza.

Scorri un po' più in basso dalla riga dei contenuti consigliati e troverai righe di contenuti in stile Netflix raggruppate per genere, una riga di video consigliati da YouTube e infine programmi e film di tendenza. Spostati dalla scheda Per te e troverai aree separate per film, programmi, app e la tua libreria che, a meno che non acquisti frequentemente film da Google Play Movies e TV, potrebbe essere piuttosto sterile. C’è anche una sezione TV in diretta, ma apparirà solo se ti abboni a YouTube TV. (Google include una prova gratuita all’interno della confezione, ma dovrai comunque pagarla una volta terminata la prova.)

Quando selezioni qualcosa da guardare, puoi iniziare immediatamente a guardarlo o aggiungerlo alla tua Watch List in modo da poterlo ritrovare in seguito. Google TV utilizza anche un sistema pollice su/giù per aiutarti a migliorare i consigli che fornisce. Ultimo ma non meno importante, c’è una funzione di ricerca integrata a metà che può mostrarti diversi modi in cui eseguire lo streaming di un determinato film o spettacolo, ma non è così robusto come il motore di ricerca integrato di Roku.

In termini di supporto delle app, tutti i principali attori sono qui inclusi Netflix, Prime Video, Hulu, Sling, HBO Max e Disney Plus, oltre a oltre 6.500 app meno conosciute che Google TV ha ereditato da Android TV. L’unica grande app mancante qui è Apple TV, il che è un po' deludente considerando che non supporta nemmeno AirPlay.

Prestazione

  • Streaming stabile, anche nelle famiglie con larghezza di banda ridotta
  • Piccolo pop-in evidente durante l’installazione
  • Supporto per 4K HDR (HDR10+, Dolby Vision) e Dolby Atmos

Chromecast con Google TV si comporta in modo ammirevole e rivaleggia con le prestazioni dei suoi concorrenti. Google non è stato esplicitamente chiaro su cosa sta succedendo all’interno dell’hardware a livello di sistema, ma indipendentemente dal SoC che ha scelto di utilizzare, abbiamo visto pochissimi punti in cui il Chromecast ha ridotto le prestazioni, soprattutto dopo aver scelto quale contenuto volevo guardare.

In effetti, l’unico vero rallentamento che abbiamo notato è stato all’avvio, quando il Chromecast ha popolato per la prima volta l’interfaccia utente, il che ha richiesto alcuni secondi ma non è stato un notevole spreco di tempo. Ciò che ci ha colpito è che l’hardware sembra funzionare sia vicino al router che lontano, dove c’è meno segnale, e sembra andare bene con meno larghezza di banda… non che ti consigliamo di provarlo se prevedi di guardare contenuti 4K HDR.

A proposito, Chromecast con Google TV può eseguire lo streaming in 1080p o 4K HDR con supporto per i formati HDR10+ e Dolby Vision, tutti elementi che consigliamo di provare a un certo punto poiché sembrano davvero fantastici. Per gli audiofili, il nuovo Chromecast supporta i formati DTS, Dolby Audio, Dolby Digital Plus e Dolby Atmos, ma come i formati HDR avrai bisogno di una TV e/o di un sistema audio compatibile per ascoltarli effettivamente.

Guardare sia i contenuti Dolby Vision che i normali flussi HD SDR sembravano a posto sulla nostra TV, anche se non dovresti aspettarti che lo streamer faccia un lavoro pesante in termini di upscaling o post-elaborazione. Quello che vedi è quello che ottieni.

Per ottenere gli streaming nella loro risoluzione massima e nei formati di fascia alta, ti consigliamo di utilizzare il telecomando per utilizzare l’app Google TV nativa di Chromecast, poiché è lì che è più probabile che la trovi. Tuttavia, se desideri solo contenuti veloci, puoi utilizzare Chromecast con Google TV come un normale Chromecast trasmettendo dal tuo browser web, dispositivo iOS o Android che, come sempre, è incredibilmente conveniente.

L’unica vera limitazione che abbiamo riscontrato a livello hardware è che il Chromecast con Google TV non supporta ancora Stadia. Non è probabile che sia un problema per tutti, ma è un piccolo avvertimento per le persone che cercano il lettore multimediale in streaming che canta e balla tutto in grado di riprodurre i giochi più recenti.

In termini di software, sì, a volte potresti notare un po' di rallentamento sulla schermata principale, ma soprattutto l’interfaccia utente è veloce e reattiva. L’Assistente Google può essere incostante in termini di risultati di ricerca (domande come “Chi interpreta il capitano Kirk?” restituiscono risultati contorti e talvolta imprecisi), ma la maggior parte delle volte funziona come previsto.

Chromecast con Google TV: conclusione

Sebbene ci sia un certo fascino minimalista nel semplice utilizzo del telefono per trasmettere contenuti alla TV, posso vedere decine di persone che abbandonano i loro vecchi dispositivi Chromecast solo per poter utilizzare il telecomando fornito con Chromecast con Google TV.

Come ha dimostrato questa recensione di Chromecast con Google TV, questo dispositivo presenta alcuni vantaggi rispetto ad altri stick di streaming; per uno, ha un paio di servizi di streaming - Peacock manca ancora da Fire TV - che mancano ad altri dispositivi; Ha Google Assistant integrato, che sfrutta la potenza del motore di ricerca di Google; ed è anche un dispositivo Chromecast, che rende facile trasmettere praticamente tutto ciò che vuoi alla tua TV. È una meraviglia perché Google ha impiegato così tanto tempo per uscire con un dispositivo come questo.