Pros

  • Gloriosa qualità dell'immagine OLED
  • Supporto HDR universale
  • Ambilight a tre lati

Cons

  • Piattaforma intelligente semplice
  • Audio medio
Get in Now!

PHILIPS OLED754 RECENSIONE: DESIGN

Quando si tratta di cosmetici, l’OLED754 celebra il minimalismo superficiale. La cornice è sottile e regolare, circondando un pannello che si trova su due piedini posizionati sul bordo. Tuttavia, non pianificare di far scoppiare una soundbar direttamente di fronte ad essa: non c’è praticamente nessuno spazio tra lo schermo e gli stivali.

La qualità della finitura è alta. In particolare, apprezziamo il piacevole effetto metallo spazzolato sul retro del pannello.

Il telecomando, invece, è rudimentale, reso interessante esclusivamente dall’aggiunta dei pulsanti Netflix e Rakuten TV.

Il collegamento del dispositivo non dovrebbe essere un problema. Ci vengono forniti quattro ingressi HDMI, che supportano tutti 4K HDR fino a 60 Hz, più AV component/analogico, un’uscita audio digitale ottica e due USB.

Non c’è HDMI 2.1 di nuova generazione qui, ma non è una sorpresa e comunque è in gran parte non necessario, dal momento che questo televisore non supporta 8K o 120fps o le altre funzionalità a cui è destinata la nuova connessione.

PHILIPS OLED754 RECENSIONE: CARATTERISTICHE

A differenza del resto della flotta OLED di Philips, l’OLED754 non utilizza un sistema operativo smart TV Android. Invece otteniamo la piattaforma Saphi ridotta di Philip. Basato su Linux, è molto meno ambizioso, anche se al contrario funziona a suo favore.

Offre esattamente ciò che è richiesto da un set connesso, vale a dire le principali app di streaming (Netflix, Amazon Prime Video, Rakuten TV, YouTube), oltre ad app minori, senza complicazioni o complicazioni indebite.

C’è anche una TV catch-up completamente integrata, per gentile concessione del sintonizzatore Freeview Play.

Ambilight sarà abbastanza familiare ai più. Non ci sono differenze tra l’implementazione qui e quella sui modelli Philips più costosi. Puoi usarlo per seguire l’azione sullo schermo o bagnare le pareti con un colore solido. E se vuoi davvero uno spettacolo di luci per i secoli, può essere integrato con un sistema di illuminazione intelligente Philips Hue.

Per quanto riguarda i giochi, l’OLED754 è borderline OK. Abbiamo misurato l’input lag a 32,8 mm (1080p/60fps) nella sua modalità immagine di gioco. Per contestualizzare, generalmente applaudiamo 30 ms o meno.

PHILIPS OLED754 RECENSIONE: PRESTAZIONI

Il fascino visivo di questo Philip è evidente non appena accendi alcune fonti. Non solo i neri sono perfettamente profondi, ma ci sono anche buoni dettagli delle ombre quasi nere. Ciò impedisce alle immagini di sembrare bidimensionali e sovrainchiostrate.

La ricchezza del colore, da sempre un punto di forza per Philips, è pronunciata. Lo schermo offre immagini con un’ampia gamma di colori che spesso affascinano. Esegui alcuni anime in modalità Vivid per tutte le caramelle.

Sebbene sia al meglio con le sorgenti 4K (che si tratti di app di streaming o Blu-ray UHD), il processore di immagini Philips P5 svolge anche un lavoro solido e senza interruzioni per l’upscaling dell’HD.

La luminosità di picco HDR è stata misurata a oltre 600 nit utilizzando una finestra di misurazione del 10 percento, salendo a oltre 700 nit con una finestra del cinque percento. Quest’ultimo è probabilmente più indicativo di come tendono ad essere utilizzati i picchi di luminosità HDR: piccoli e generalmente fugaci. Questi risultati sono inferiori rispetto ai set più recenti e più grandi, ma sono molto in linea con il suo costo.

Ma ecco il fattore decisivo. Philips supporta inoltre entrambi gli standard di metadati dinamici chiave: Dolby Vision e HDR10+. Va bene anche per HLG, lo standard HDR di trasmissione. Solo Panasonic è relativamente generosa.

Le prestazioni audio del set sono abbastanza buone per il goggleboxing casual. Utilizza due driver medio-alti da 8 W, supportati da un woofer da 24 W e radiatori passivi sul retro. Detto questo, vale sicuramente la pena investire in una delle migliori soundbar o componenti per l’home cinema.

PHILIPS OLED754 RECENSIONE: VERDETTO

Se stai cercando un vero affare OLED, allora questo Philips è quello che fa per te. La qualità dell’immagine è eccezionale – dovrai spendere molto di più per ottenere una qualità dell’immagine significativamente migliore – e Ambilight riempie ogni soggiorno con l’aurora boreale, che può solo essere una buona cosa.

Ci sono avvertimenti: il sistema operativo intelligente è abbastanza semplice e l’audio è al limite della media. Ma ad essere sinceri, nessuno dei due rappresenta un compromesso, rendendo questa un’opzione estremamente interessante per gli acquirenti 4K con un budget limitato.

Frequently Asked Questions

Gli OLED Philips sono buoni?

Nonostante questi cavilli, il Philips 805 OLED è un degno successore dell'804 dell’anno scorso. La gestione del movimento del film a 24p e la mappatura dei toni HDR10 sono un grande impulso e anche la sua elaborazione video ha subito alcune modifiche positive. Fondamentalmente, le prestazioni HDR complessive sono eccezionali e i contenuti Dolby Vision brillano davvero